• home
  • / Food
  • / Prove di Laboratorio contaminanti chimici e pesticidi

Food

Prove di Laboratorio contaminanti chimici e pesticidi


L’ambiente, le tecniche di coltivazione e le tecnologie di produzione degli alimenti possono lasciare in materie prime e prodotti finiti sostanze dannose  per la salute, talvolta in quantità non trascurabili.

Le analisi dei residui dei pesticidi, termine comunemente usato come sinonimo di prodotti fitosanitari, svolte dai Laboratori Food di CSI sono lo strumento essenziale per identificare e controllare i residui.

I contaminanti chimici sono sostanze, talvolta tossiche, non aggiunte intenzionalmente agli alimenti; possono essere di derivazione antropica, diretta o ambientale, o  naturali, quali i microrganismi e i loro metaboliti.


Il  Laboratorio Food di CSI, accreditato ACCREDIA N° 0006 e designato MIPAAF esegue analisi su una vasta gamma di contaminanti e pesticidi negli alimenti, per garantire che siate conformi ai livelli residuali massimi (MRL) elaborati dall’Autorità per la sicurezza alimentare (EFSA):

  • Analisi multiredisuale con oltre 450 pesticidi (Metodica Ufficiale: UNI EN 15662:2009 - prova accreditata Accredia);
     
  • Metalli pesanti tra cui Piombo e Cadmio (prova accreditata Accredia - elenco completo dei metalli);
     
  • Micotossine aflatossine B-G, ocra tossina A, M1, Zearalenone, Deossinivalenolo, tricoteceni, patulina, fumonisine;
     
  • Residui di farmaci veterinari  appartenenti a classi quali Sulfamidici, Tetracicline, Chinolonici, Fluorochinolonici, Coccidiostatici, Antibiotici. in accordo con Regolamento Europeo  (EU) N° 37/2010  e N° 124/2009;
     
  • Inquinanti organici persistenti, o POP, ftalati, Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA)


I pesticidi sono disciplinati essenzialmente dal Regolamento quadro  (CE) 1107/2009.

CSI effettua lo screening con metodo multiresiduale delle seguenti classi di pesticidi:
  • insetticidi, 
  • acaricidi, 
  • diserbanti, 
  • fitoregolatori, 
  • fungicidi, 
  • limacidi, 
  • nemafocidi.

Tutte le questioni relative ai limiti di legge dei residui di  pesticidi nei cibi sono trattati nel Regolamento (CE) 396/2005. Tale regolamento disciplina anche i controlli ufficiali sui residui di pesticidi negli alimenti di origine vegetale e animale, che possono residuare dall’impiego dei pesticidi per proteggere i vegetali.

 
Grazie all’utilizzo delle tecniche cromatografiche più innovative (GC-MS/MS, UPLC-MS/MS) il Laboratorio Food di CSI esegue analisi dei pesticidi multiresiduali che consentono di monitorare fino a 450 pesticidi a cui si possono aggiungere tutte quelle molecole o gruppi di sostanze che richiedono metodologie singole. 

A garanzia della corretta interpretazione dei risultati ottenuti nelle analisi di contaminanti e pesticidi, sono operative presso il Laboratorio diverse banche dati: un continuo e costante aggiornamento dal punto di vista legislativo, sia nazionale che comunitario, accompagnano il tecnico e i nostri clienti anche nell’importante fase di valutazione dei dati ottenuti dall'esecuzione delle analisi. 


NEWS - Pesticidi: svolta sulla valutazione del rischio cumulativo

L'EFSA e i suoi partner europei hanno fatto un grande passo in avanti per quanto riguarda la valutazione dei rischi cumulativi derivanti dall'esposizione ai pesticidi. È stato infatti messo a punto uno strumento informatico per effettuare valutazioni dell'esposizione per più pesticidi insieme. Attualmente, con l'ausilio di questo strumento, si stanno eseguendo valutazioni dell'esposizione cui sono soggetti i consumatori in uno studio pilota su gruppi di pesticidi che possono compromettere la funzionalità della tiroide e del sistema nervoso. 

I risultati di tali valutazioni saranno pubblicati entro la fine di quest'anno e verranno presi in considerazione dall'EFSA nella redazione di due relazioni scientifiche sulle valutazioni del rischio cumulativo per la tiroide e il sistema nervoso, che l'Agenzia pubblicherà nel 2017.
 
NEWS - Sicurezza Alimentare

CSI designato laboratorio di prova per l'esecuzione di analisi dei campioni prelevati durante i controlli in Agricoltura Biologica dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Dipartimento delle politiche competitive della qualità agroalimentare.

 

Attenzione: il browser che stai utilizzando è obsoleto, per una corretta navigazione aggiornalo alla versione più recente!